Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Concerto VERSO LA LUCE

8 Settembre @ 21:00 UTC+1

Concerto VERSO LA LUCE

 Alle ore 21:00 

CAPPELLA SANTA MARIA

——————————————–

Programma:

Arvo Pärt, Fratres

Franz Liszt, Die Zelle in Nonnenwerth – La notte

Peter Fribbins, “…that which echoes in eternity…” (…ciò che in eterno rimbomba…, da Dante, Inferno VI)

Ildebrando Pizzetti, Sonata in la maggiore

Valentin Silvestrov, Post scriptum

Interpreti:

Alberto Bologni, violino

Giuseppe Bruno, pianoforte

——————————————–

Introduzione al concerto

Ne “La Notte”, Liszt (1886-1811) prende esplicitamente spunto da Michelangelo e da Virgilio, inserendo un nascosto ricordo della figlia Blandine, morta di parto. “Die Zelle in Nonnenwerth” è invece il rifacimento per violino e pianoforte di un Lied ambientato in un’isola del Reno, sede di un famoso convento benedettino. Entrambe queste composizioni respirano l’aria mistica del tardo periodo di produzione del grande compositore ungherese.

La Sonata “post scriptum” dell’ucraino Valentin Silvestrov (1937) è un meraviglioso pezzo tutto votato alla trascendenza, attraverso un trattamento degli strumenti giocato su echi di melodie spezzate che sembrano aleggiare nell’aria. L’attualità del pezzo è accentuata dal fatto che il compositore è tra gli sfollati della guerra in corso. Silvestrov manifesta una sensibilità non troppo lontana da quella dell’estone Pärt (1935), che nel suo “secondo” stile ha abbandonato l’atonalità a favore di un sistema compositivo detto “tintinnabuli”, basato su triadi e scale tonali.

Anche l’inglese Peter Fribbins (1968) mantiene un rapporto con la tradizione, partendo da “ciò che in eterno rimbomba” del Canto VI dell’Inferno per creare un pezzo di musica dai contrasti violentissimi ma assai efficace nella resa strumentale e dal chiaro arco formale.

Unico italiano in questo gruppo internazionale di compositori, anche Ildebrando Pizzetti (1968-1880) era cultore di modalità e diatonismo, in chiara opposizione ai compositori di area germanica. Da grande operista, porta nella Sonata per violino e pianoforte una forte capacità oratoria, che si declina in momenti disperati quanto contemplativi nel II movimento, la “Preghiera degli Innocenti”. Peccato solo che tanta spiritualità sia stata macchiata negli anni successivi dalla fervente adesione al Partito Nazionale Fascista…

——————————————–

Prenota il tuo posto

Per info & prenotazioni: info@lafilharmonie.com

 

Dettagli

Data:
8 Settembre
Ora:
21:00 UTC+1
Categorie Evento:
, ,

Luogo

Certosa di Firenze
via della Certosa 1
Firenze, 50124
+ Google Maps
Telefono:
055 204 9226